CERTIFICAZIONI
Lavorare in armonia con la natura...con i materiali più salubri e... GARANTIRLO

Certificare le caratteristiche di un pavimento in legno significa investire denaro per assicurare ai propri clienti un prodotto sicuro, rispondente ai requisiti e di ottima fattura, rendendo l'acquisto un passo sicuro, deciso, che non lascia dubbi.                                                                                       Distinguersi per qualità spendendo risorse in materiali, tecnologie, stile di vita fa la differenza tra due pavimenti apparentemente simili ma sostanzialmente diversi. La differenza sostanziale è senza dubbio il prezzo d'acquisto. Infatti per provare al cliente finale la bontà dei propri prodotti, il produttore certifica la sua produzione riccorrendo agli enti di certificazione, pagandoli affinchè accreditino le caratteristiche del prodotto, dell'azienda e non solo, perchè a monte, i fornitori delle materie prime (legno, colle, vernici..) a loro volta si certificano con i costi susseguenti. E' quindi facile trovare differenze nell'ordine anche di decine di euro tra prodotti simili, dovuti magari all'uso di materiali comprati a basso costo senza controlli e di lavorazioni eseguite senza il rispetto delle normative che danneggiano l'ambiente e la salubrità del prodotto. Inoltre molti produttori di parquet, oltre che le società che orbitano nell'indotto, partecipano a innovativi progetti di produzione e autocertificazione utili a rendere i loro prodotti sempre più salubri e compatibili (esempio LEED, PFSC).  Obbligatoria la certificazione CE per il rispetto delle normative europee, da non confondersi con il marchio CE, Cina Export, quasi identico al primo, che differisce solo per essere stampato graficamente più stretto. Altre certificazioni riguardano:

- La trasparenza dell'azienda produttrice, che certifica la volontà dell'azienda di dichiarare senza   omissis le provenienze e i materiali usati.                                                                                             - Le emmisioni dei trattamenti, delle colle e dei materiali usati.                                                           - L'adesione alle norme ISO (ente che 'scrive' le 'migliori pratiche' relative a determinati argomenti)                   - Accreditamento ISO 14001: rispetto delle norme per la migliore gestione ambientale                       dell'azienda in tutti i suoi settori, al fine di diminuire l'impatto ambientale dell'attività.                      - Accreditamento ISO 9001: rispetto delle norme per 'ottenere la fiducia e                                          soddisfazione del cliente' a partire dalla produzione, alle politiche aziendali rispetto al                      rapporto con i clienti, ossia a concorrerere con la propria azienda, un servizio                                    'educato, rispettoso, sincero' .                                                                                               - Certificazione del 'Made in Italy 100%', utile ad allinearsi con i migliori prodotti con marchio              made in Italy e a garantirne la completa produzione in loco, utile economicamente anche                a distribuire nell'ambito nazionale le proprie risorse e sforzi ( maggiore mercato interno =                maggiore occupazione nazionale).                                                                                                       - Certificazione FSC (Forest Stewardship Council), tradotto come consiglio per la gestione delle     foreste, assicura che il legno acquistato proviene da foreste gestite correttamente dal punto di       vista ambientale, economico, sociale. Non dimentichiamo che esistono foreste contaminate che     continuano ad essere sfruttate comunque...                                                                                          -Certificazione PEFC (Programme for Endorsement of Forest Certification schemes)                        tradotto come programma per la stipulazione degli standar di certificazione forestale. E'                  l'adesione da parte dei proprietari di foreste, utilizzatori, trasformatori, alle migliori pratiche da        adottare a livello nazionale, regionale per promuovere un utilizzo sempre più sostenibile della        risorsa. Diciamo che rispetto al FSC tende ad uniformare le norme tra le parti per stabilire degli      standard di 'comportamento' a livello nazionale. Entrambe le certificazioni possono riguardare le    foreste o la catena di custodia del legno (caso dei produttori di parquet).